Concluso a Puntaldia il circuito della Persico 69F Cup

Otto prove in tre giorni, i primi due caratterizzati dalle brezze leggere, il terzo, domenica, da condizioni fantastiche, con sole, vento (fino a 16 nodi d’intensità) e mare formato: è così, con un finale meteorologicamente spumeggiante, che si è conclusa ieri a Puntaldia, in Sardegna, la tappa finale della Persico 69F Cup. 

Un circuito che dopo il doppio podio conquistato nella scorsa stagione dal team FlyingNikka – primo posto con FlyingNikka 47 e terzo per FlyingNikka 74 – quest’anno ha regalato qualche soddisfazione in meno al team, vuoi perché nel frattempo il livello della classe, già altissimo, è cresciuto ulteriormente con l’arrivo di velisti provenienti da Classi Olimpiche e Coppa America. E vuoi perché con l’inizio dei lavori dell’atteso Mini Maxi FlyingNikka, il team ha inevitabilmente dedicato tempo e risorse al progetto in divenire.

La tappa di Puntaldia ha comunque regalato momenti importanti ai due equipaggi in regata per lo YC Repubblica Marinara di Pisa, a partire dalla bellissima vittoria parziale ottenuta sabato da FlyingNikka47 – Roberto Lacorte al timone, con Enrico Zennaro e Lorenzo Bressani – nominata anche “boat speed of the day”. 

Alla fine, dopo le già citate 8 prove, FlyingNikka47 ha concluso al quinto posto, seguita al sesto da FlyingNikka74 (Alessio Razeto, Lorenzo De Felice e e Andrea Fornaro). A Young Azzurra la vittoria, seguita da Okalys Youth Project e CHINAone Ningbo Section 16.

Archiviata la Persico 69F Cup 2021, per il team FlyingNikka inizia adesso una fase cruciale del progetto di quello che sarà il primo Mini Maxi al mondo a foil, attualmente in costruzione a Valencia, presso il cantiere King Marine.